Quali sono le tendenze della logistica per il 2023?

Sistema de transporte global concepto abstracto ilustración vectorial. tendencias de logística para el 2023

Cuando se está finalizando el año, es hora de dar un repaso a las tendencias de logística para el 2023 y observar qué le depara a este sector tan desafiante pero imprescindible. Entre ellas se suele incluir desde nuevos avances tecnológicos que optimizan las operaciones logísticas hasta nuevas prácticas que buscan una mejor concienciación por … Leggi tutto

Perché la catena del freddo è così impegnativa?

Página de aterrizaje isométrica de transporte refrigerado- retos de la cadena de frío vector

Cada tipo de producto acorde con el sector y las necesidades que posee tiene sus desafíos específicos en el momento de planificar sus rutas y transportarlos.  Uno de los más prominentes son los retos de la cadena de frío, de la cual es necesaria para abastecer y distribuir productos que suelen ser imprescindibles como alimentos … Leggi tutto

3 settori che devono ottimizzare la logistica dell'e-commerce

Conoscete i settori con potenziale di e-commerce che hanno bisogno di consolidare le loro operazioni logistiche? Scopriteli in questo elenco.

Conosciamo già uno degli eventi chiave che ha colpito l'economia e i settori più noti su larga scala: il confinamento e le restrizioni dovute alla pandemia. Con l'impossibilità di aprire negozi fisici dispensabili e di offrire servizi faccia a faccia, sia le grandi che le piccole imprese hanno dovuto reinventare i loro modelli contro il tempo per far fronte e adattarsi a questo scenario.

Di conseguenza, il settore dell'e-commerce è uno dei settori che sta diventando sempre più rilevante grazie ai cambiamenti che i consumatori hanno apportato di fronte a questo improvviso cambiamento delle loro abitudini e che sono ormai abituati a questa forma di consumo. Tuttavia, ci sono settori importanti che non stanno facendo i progressi previsti nell'e-commerce, nonostante la domanda di questo tipo di attività.

Se volete conoscere alcuni dei settori con potenziale di e-commerce che hanno bisogno di maturare i loro servizi, date un'occhiata!

Farmacia

Secondo questo studio, oltre il 75% dei pazienti preferisce utilizzare i servizi di una tele-farmacia o ricevere i propri farmaci a casa invece di recarsi di persona in farmacia, con il 9%. Tuttavia, l'e-commerce farmaceutico in Spagna ha registrato solo una crescita del 2% rispetto ad altri Paesi come l'Italia e la Germania, che hanno visto una crescita del fatturato rispettivamente del 34% e del 10%.

Questo perché le infrastrutture devono ancora essere migliorate per garantire la protezione dei dati da parte dei pazienti e per consentire loro di utilizzare questi servizi a casa. Nonostante ciò, il settore farmaceutico ha avuto un'ottima comunicazione nella catena di approvvigionamento per far fronte alla crisi sanitaria e garantire la fornitura di diversi farmaci.

In particolare, una delle soluzioni che ha un potenziale di fronte alle occasionali carenze di medicinali è FarmaHelp, una piattaforma digitale che consente a una farmacia di notificare e contattare altre farmacie vicine quando un farmaco è esaurito e ci sono problemi di approvvigionamento, in modo che il paziente possa riceverlo in tempo. 

ilustración del concepto de dropshipping amplio. sectores con potencial en el e-commerce

Leggi tutto

4 sfide che la vostra azienda deve considerare quando installa un TMS

Edificio isométrico de almacén con camión de reparto. retos al instalar un TMS

Mentre vengono create nuove soluzioni software per la logistica per migliorare parte dei processi della supply chain, ci sono anche sfide o errori che spesso vengono commessi nell'uso e nell'installazione di un sistema TMS. Se è vero che un numero sempre maggiore di aziende sta compiendo un passo verso la digitalizzazione e l'ottimizzazione della gestione dei trasporti, è possibile che le operazioni non funzionino come previsto.

If these irregularities are not addressed, confidence in the logistics solution system is lost, leading to customer and company dissatisfaction. So, what are the most common mistakes or challenges when implementing and effectively applying a TMS? Keep in mind that it is estimated that between 20% e 30% delle aziende utilizzi attivamente un TMS.

Se volete conoscere le sfide più comuni nell'impostazione di un TMS e nel suo utilizzo efficace, date un'occhiata!

Raccolta dei dati

Una delle sfide che si presentano al momento dell'installazione di un TMS e che sono importanti e visibili anche nella catena di fornitura è che gli operatori logistici e i trasportatori non sono ancora in grado di riconciliare i loro dati. Questa sfida pone un problema nel caso in cui si verifichino guasti al servizio che non sono ancora stati rilevati.

È evidente che ogni azienda, in ogni parte della catena di fornitura, raccoglie KPI o SLA separati da quelli memorizzati sui propri server e sistemi. Quando vengono realizzati i dashboard per gli analisti o vengono segnalati gli errori tramite e-mail o fogli di calcolo, le informazioni ricevute di solito non sono accurate e il processo è molto noioso.

È quindi importante che il TMS o un software simile, come l'ERP, sia in grado di raccogliere e condividere i dati sia degli operatori che dei vettori, evitando informazioni irrilevanti o errate. Tuttavia, si raccomanda che tale condivisione avvenga nel modo più fluido ed efficiente possibile, evitando ritardi che causano disinformazione sullo stato del trasporto.

Strategy review

Prima di prendere in considerazione l'installazione di un TMS, come per qualsiasi progetto, è essenziale stabilire una strategia solida e realistica per assegnare obiettivi coerenti legati a questa azione. Inoltre, tutti i documenti relativi ai reparti, ai vettori, tra gli altri, devono essere aggiornati e per poter iniziare a implementarli nel TMS.

Tuttavia, è possibile che il TMS inizi a mostrare risultati insoddisfacenti o a rilevare errori più frequenti e più gravi. Nel caso in cui il TMS non abbia molti problemi a raccogliere informazioni accurate, uno dei casi più probabili è che la strategia attuale sia diventata obsoleta a causa di cambiamenti interni all'azienda o esterni che interessano gran parte del settore.

In questo caso, le strategie e gli obiettivi stabiliti dovrebbero essere rivisti per vedere se si adattano al quadro attuale. Se vengono rilevate incongruenze, è necessario riorientare le strategie e gli obiettivi. Ad esempio, se ci sono stati cambiamenti importanti nel volume della flotta, con una riduzione o un ampliamento dei veicoli e dei vettori.

gestión de la flota. Retos al instalar un TMS

Leggi tutto

Differenze tra distribuzione Push e Pull

Ilustración isométrica de un almacén. diferencias entre distribución push y pull vector

È noto che la gestione delle scorte si basa sulla struttura e sugli obiettivi della rete di distribuzione dell'azienda in base al settore in cui opera. Ciò avviene decidendo i canali di distribuzione attraverso i quali i prodotti vengono consegnati ai clienti e verificando quali siano i più ottimali in termini di servizio al cliente e di risparmio di costi e risorse.

A tal fine, esistono due modi per riempire le scorte in un canale di distribuzione: Push e Pull. Conoscere le loro definizioni e i loro vantaggi e svantaggi è fondamentale per scegliere la strategia giusta in base al settore in cui si opera e alle proprie esigenze.

Se volete conoscere le differenze tra la distribuzione Push e Pull, i loro vantaggi e svantaggi e quali sono i casi in cui è indicata una strategia o l'altra, continuate a leggere.

Distribuzione push

In un sistema di distribuzione push, è il produttore o il fornitore a decidere quante unità di prodotto vengono prodotte e distribuite. In primo luogo, aggregano tutti i punti di stoccaggio di livello inferiore alla domanda storica e poi eseguono una previsione della domanda per determinare le quantità. L'inventario di rifornimento viene quindi spedito attraverso i magazzini dalle strutture di approvvigionamento di origine.

Questo metodo fa sì che i primi nodi della catena di fornitura siano responsabili del rifornimento delle scorte, producendo la quantità efficiente di merci per poterle spedire ai loro distributori ed evitare l'eccesso di scorte.

Vantaggi Push

Uno dei vantaggi di questo metodo è che si possono mantenere alti livelli di scorte prevedendo la domanda per generare un livello di scorte sicuro. È una strategia incentrata sul produttore. Pertanto, per i prodotti che hanno picchi di domanda in periodi specifici dell'anno o che sono molto richiesti durante tutto l'anno, come il settore alimentare, questo approccio è efficace.

Svantaggi Push

Tuttavia, uno degli svantaggi più evidenti della distribuzione push è che, poiché la decisione viene presa ai nodi più bassi della catena di fornitura, è distaccata dalla domanda effettiva che i clienti attuali richiedono. Per questo motivo, soffre di una notevole mancanza di trasparenza e visibilità delle esigenze dei clienti.

Per questo motivo è difficile adattarsi a picchi di domanda difficilmente prevedibili e fornire un buon servizio, causando di solito l'esaurimento delle scorte. Inoltre, richiede una buona gestione per mantenere un buon flusso di prodotti.

foto-media-hombre-usando-auriculares. diferencias entre distribución Push y Pull foto

Leggi tutto

KPI logistici e importanza della loro analisi

Cerrar la mano del hombre de negocios ocupado en el escritorio de oficina en el cuaderno y documentos de trabajo - KPIs de logística foto

In molti ambiti professionali, soprattutto in quello aziendale, è di fondamentale importanza raccogliere dati e organizzarli in misure di performance, meglio note come KPI. Potendo analizzare le prestazioni con i numeri, siano essi valori quantitativi o qualitativi, si hanno informazioni più chiare sull'andamento dei propri obiettivi.

È molto importante stabilire KPI per la logistica, perché è uno dei costi più elevati insieme alle spese di produzione e di marketing. Questo comporterebbe enormi perdite se non fossero adeguatamente monitorate. A questo punto ci chiediamo: quali sono i KPI essenziali per misurare accuratamente i vostri obiettivi logistici?

Se volete saperne di più sulle diverse aree della logistica in cui i KPI logistici non dovrebbero mancare sul cruscotto, date un'occhiata!

Immagazzinamento

Va notato che il magazzino non deve essere confuso con l'inventario o le scorte, perché questi indicatori non indicano le scorte stesse. I KPI riguardano l'analisi dei processi interni ai magazzini, come il picking e la preparazione degli ordini.

Un esempio di KPI logistici utilizzati nel magazzino è il costo unitario del magazzino, che calcola le rispettive spese. Inoltre, per analizzare le prestazioni e la produttività del magazzino sono disponibili i KPI del tasso di consegna completa puntuale e del tempo di ciclo interno, che servono a calcolare il tempo che intercorre tra la richiesta dell'ordine e la spedizione dell'ordine stesso.

Inventario

Naturalmente, questa è una delle parti più importanti della logistica, perché si occupa dei prodotti stessi e delle scorte che attraversano la catena di approvvigionamento. Oltre al fatto che la classificazione e lo smistamento dei diversi tipi di stock è fondamentale per il suo corretto funzionamento, lo è anche l'assegnazione degli obiettivi e dei rispettivi KPI logistici.

A tal fine, i KPI che vengono comunemente presi in considerazione sono i seguenti: rotture di stock per analizzare quante volte l'inventario è stato svuotato e cosa può essere migliorato, turnover dello stock per stimare quante volte l'inventario deve essere rinnovato e, naturalmente, i costi di inventario. Va detto che un elevato turnover delle scorte significa che si realizzano profitti sulle vendite.

Ilustración de concepto abstracto de kpi - KPIs de logística vector

Leggi tutto

Come le vacanze influenzano la logistica e la distribuzione

Operaio che carica una scatola su un camion-vacanza nella logistica vettoriale

El verano ya está aquí y sin duda, es la época del año en la que la mayoría de la gente tiene y/o decide coger sus vacaciones. Se conocía que tiempo atrás gran parte de las empresas, incluidas con logística, cerraba por descanso del personal durante el mes de agosto, con la excepción de sectores … Leggi tutto

4 strategie di localizzazione dei magazzini

Foto de parque industrial creado por 4045 - ubicación de los almacenes foto

Dall'inizio della pandemia, è evidente la notevole crescita del settore dell'e-commerce. Di conseguenza, sia i rivenditori online che gli operatori logistici hanno lavorato per migliorare e implementare tutti i cambiamenti necessari sia nella gestione del magazzino che nella distribuzione dell'ultimo miglio. Tuttavia, i grandi rivenditori e i centri di distribuzione hanno fatto un passo avanti nell'ubicazione dei magazzini.

È noto che negli ultimi due anni in Spagna sono stati aperti 82 parchi logistici, un numero notevole se si considera l'impatto del boom dell'e-commerce. Tuttavia, quali sono le strategie che le aziende adottano per localizzare le loro attività in determinati centri logistici? Se volete conoscerli, date un'occhiata!

Caratteristiche del prodotto

Questo è uno dei fattori più importanti nell'ubicazione dei magazzini, poiché il prodotto da vendere o distribuire è al centro del modello di business, sia esso B2B o B2C. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione anche diverse componenti dei beni, come la durata, la stabilità intrinseca e la maneggevolezza.

La durata è un aspetto critico quando si tratta di prodotti freschi che devono essere consumati subito dopo l'acquisto, come gli alimenti. Sebbene la stabilità intrinseca sia un fattore rilevante per le sostanze chimiche la cui manipolazione errata può causare problemi di salute, è più sicuro che esse vengano stoccate solo nello stabilimento di produzione e nei punti di utilizzo. Anche la movimentazione è un punto importante per i liquidi e gli aggregati sfusi, perché non è conveniente stoccarli in molti luoghi e trasferirli finché non sono già imballati. 

Capacità produttiva

Un altro aspetto da tenere in considerazione nell'ubicazione dei magazzini è la capacità di stoccaggio, che è proporzionale alla quantità di produzione e/o di importazioni da parte dei fornitori. Ma non si tratta solo di concentrarsi sul volume, ma anche di prestare attenzione ad altri fattori, come i gradi di trasformazione.

I gradi di trasformazione classificano i beni in base alla quantità di lavorazione necessaria per convertirli nel manufatto che distribuiscono (che potrebbe non essere necessariamente destinato al consumatore finale, a seconda del modello aziendale). Un prodotto con un basso grado di conversione è solitamente un prodotto che necessita solo di essere confezionato e/o lavorato, come ad esempio i prodotti freschi. Mentre un articolo a medio o alto grado di modifica è un articolo che subisce molti o molti sviluppi e cambiamenti per renderlo adatto alla vendita, come i materiali industriali, che possono richiedere diversi magazzini per le materie prime coinvolte nella produzione.

Infine, è noto che una rete di distribuzione è composta principalmente dalle seguenti tre caratteristiche dei magazzini: il numero, l'ubicazione e i tipi di magazzini. Mantenere questi aspetti in equilibrio per essere il più possibile redditizi non è affatto facile a causa della noiosa pianificazione che comporta, oltre al fatto che ci sono due fattori importanti da tenere in considerazione: la composizione e la distribuzione nella rete di commercializzazione.

Vector de cadena de suministro - ubicación de los almacenes vector

Leggi tutto

Crisi del trasporto marittimo

Chiatta da carico ormeggiata al molo del porto che carica con container colorati composizione isometrica illustrazione vettoriale - vettore crisi navale

Di solito ci si concentra sul trasporto merci via terra, su questioni attuali come la mancanza di vettori, le limitazioni al traffico nelle città, la digitalizzazione del settore e altri aspetti. Tuttavia, si sta verificando una crisi nel trasporto marittimo, che è attualmente sotto i riflettori a causa del grave collasso di una delle parti chiave più importanti della catena di approvvigionamento globale, poiché l'80% del commercio internazionale dipende da questo mezzo di trasporto.

Tuttavia, come si è arrivati a questo punto della crisi dei porti e come influirà sulla catena di approvvigionamento? Se volete saperne di più sulla crisi del trasporto marittimo, dovreste dare un'occhiata ai seguenti punti che la compongono:

Crollo del porto di Shanghai

Uno dei porti più importanti del mondo, Shanghai, ha subito un notevole arretramento delle navi da carico, che sta già influenzando notevolmente alcune catene di approvvigionamento, come quelle tecnologiche che si concentrano su tablet e display. La sua causa principale è la recrudescenza del covid-19, che ha portato a un rigido confinamento in diversi appartamenti residenziali e ha limitato il lavoro di milioni di abitanti, comprese le fabbriche.

In questa situazione di crisi dei trasporti, se le materie prime aumentano di prezzo a causa dell'inflazione dovuta al blocco della pandemia, il costo di queste stesse materie e del loro trasporto potrebbe aumentare molto di più. Va notato che i prezzi potrebbero aumentare soprattutto nel settore della tecnologia e degli elettrodomestici, oltre al fatto che questi prodotti si esauriranno e richiederanno più tempo per essere riforniti a causa dei ritardi. 

Tasso di sostenibilità

È noto che le navi da carico contribuiscono in modo determinante all'effetto serra, che già minaccia il cambiamento climatico. Diversi enti stanno già pensando a come affrontare questo problema in vista della decarbonizzazione del trasporto marittimo e una delle soluzioni proposte è l'applicazione dello "scambio di emissioni".

Una tale decisione potrebbe indubbiamente portare a un uso improprio della stessa tassa, perché le aziende sceglierebbero di "fuggire" dai porti europei e di ricorrere ad altri porti internazionali senza tali restrizioni. Se così fosse, l'obiettivo principale di ridurre le emissioni finirebbe per essere vano e si dovrebbero prendere in considerazione altri modi per implementare tasse sostenibili. Inoltre, l'attuale crisi del trasporto marittimo ritarderebbe l'attuazione di tali misure.

Fotografía aérea de la terminal de contenedores-crisis en el transporte marítimo foto

Leggi tutto

Hedyla en el e-Show de 2022

stand de Hedyla e-Show 2022

La semana pasada parte del equipo de Hedyla ha estado presente una vez más en el e-Show de 2022 que tuvo lugar en la Fira de Barcelona, en particular en el recinto de Montjuic. Este año se ha notado más afluencia que el año pasado gracias a la relajación de las restricciones de la pandemia. … Leggi tutto

4 decisioni logistiche che l'intelligenza artificiale prenderà

Ilustración del concepto de cara de robot. decisiones logísticas que tomará la inteligencia artificial vector

Sia nella digitalizzazione dei processi che nella trasformazione digitale, l'intelligenza artificiale è sempre più presente nelle aziende di qualsiasi settore. Ma la logistica si distingue, in quanto le aziende oggi cercano di razionalizzare le loro operazioni digitali e/o cambiare la loro strategia per soddisfare le attuali richieste del settore, cercando le migliori decisioni logistiche da prendere con l'intelligenza artificiale.

Ci sono molte opzioni e strumenti con AI sul mercato oggi che, piuttosto che offrire una soluzione magica a tutti i problemi, aiutano nella gestione dei processi più complicati e aiutano nel processo decisionale di fronte a sfide difficili da risolvere. Di alcuni di essi si è già sentito parlare molto a causa del loro recente utilizzo in grandi aziende, ma altri non sono così noti.

I seguenti sono i tipi di decisioni logistiche che l'intelligenza artificiale prenderà sia nelle operazioni che nella strategia.

Previsione della domanda

Non è un mistero conoscere i momenti di picco della domanda più popolari come il Natale o il Black Friday, quando la maggior parte delle industrie sono colpite. Tuttavia, ogni settore e, in particolare, ogni azienda conosce i propri aumenti di ordini in modo più o meno dettagliato a seconda dei tempi e dei dati degli anni precedenti, tra gli altri aspetti.

Ciononostante, il numero ottimale di scorte non è sempre giusto per non subire perdite a causa dell'eccesso di scorte o di stock-out a causa della loro incredibile complessità determinata da fattori sia esterni che interni. È qui che entra in gioco l'AI per pianificare la domanda sulla base di algoritmi che calcolano gli anni precedenti, le campagne di marketing e anche tenendo conto di alcune circostanze esterne come i cambiamenti nelle leggi.

Costi della logistica inversa

La logistica inversa è nota per essere una delle più grandi sfide per un'azienda che gestisce una catena di approvvigionamento. Questo perché il costo di un ritorno è molto più alto di quello di una spedizione perché non si tratta solo di riportare il prodotto al magazzino. Non si tratta solo di riportare il prodotto in magazzino, ma anche di una rigorosa gestione amministrativa per reintrodurlo nello stock attivo, ripararlo se necessario o distruggerlo se i passi precedenti non possono essere applicati.

Questo è il momento in cui l'intelligenza artificiale entra in gioco per prendere decisioni basate su vari criteri, ma il cui obiettivo principale è quello di valutare se elaborare o meno il ritorno dell'ordine. Per fare questo, l'AI prende in considerazione fattori ovvi come il costo del rimborso, ma anche altri fattori non così ovvi come le condizioni del prodotto per considerare la sua rivendita e anche la storia dell'acquirente per analizzare il suo comportamento con il marchio.

Una volta analizzati questi fatti, l'IA può prendere due decisioni: o non elaborare il reso, ma pagare il cliente se i costi non sono redditizi, o elaborarlo quando le perdite non sono così gravi per l'economia dell'azienda. Senza dimenticare che il consumatore insoddisfatto viene analizzato anche in termini di fedeltà alla marca e se sarà penalizzato per aver gestito troppi resi.

Hombre usando un asistente digital en su tableta. decisiones logísticas que tomará la inteligencia artificial

Leggi tutto

3 soluzioni logistiche per il settore del vino

Manos de personas recibiendo una botella de vino tinto. soluciones logisticas para el sector vitivinícola foto

Due anni dopo l'inizio della pandemia, possiamo confermare che il settore del vino sta gradualmente riuscendo a recuperare. Questo perché il suo consumo sta crescendo a livelli pre-pandemici dopo la presenza di problemi di stock davvero importanti derivati dalla mancanza di vendite e dalla riduzione della produzione a causa della pandemia.

D'altra parte, le attuali minacce alla ripresa post-pandemica, che riguardano anche tutti gli altri settori, non devono essere trascurate. Dall'aumento dei prezzi delle forniture e dalle carenze di approvvigionamento alle tensioni politiche ed economiche causate dall'invasione dell'Ucraina, queste hanno lasciato una prospettiva difficile per l'industria della ristorazione.

Una soluzione per la logistica nel settore del vino per far fronte alla crescente domanda e al risparmio dei costi è stata la digitalizzazione e, con essa, l'uso di strumenti digitali per migliorare i processi interni. In questo caso, la pianificazione dei percorsi di distribuzione e-commerce e in-store e il monitoraggio delle consegne attraverso un'applicazione mobile hanno migliorato la qualità del servizio. Il cliente è la cosa più importante e un errore di consegna può essere catastrofico per la fiducia e la soddisfazione del cliente.

Ma andiamo oltre e scopriamo i modi in cui le soluzioni logistiche per il settore del vino possono aiutare la catena di approvvigionamento. Eccone alcuni:

Gestione dei trasporti

Una parte essenziale della logistica nel settore del vino è il trasporto. Stiamo parlando di un prodotto che è sensibile non solo ai cambiamenti improvvisi di temperatura, ma anche alla lunghezza del viaggio. A questo si deve aggiungere il peso del vetro, che in alcuni casi può superare il peso massimo autorizzato e le conseguenti sanzioni che questo comporta.

Con un sistema di gestione dei trasporti, possiamo ottimizzare non solo i carichi specifici richiesti, ma anche i percorsi. Tutto questo tenendo conto delle condizioni necessarie per caricare i vini in modo sicuro senza perdere qualità. Questa è senza dubbio una delle soluzioni logistiche più importanti per l'industria del vino.

Tracciabilità

Un altro problema affrontato dalla logistica nel settore del vino è la frode causata dalla mancanza di tracciabilità dell'origine dei prodotti. Per convalidare la qualità del vino, soprattutto se si tratta di un prodotto di alto prezzo distribuito alla rinfusa, è molto importante avere a portata di mano la posizione dei componenti. In questo modo, oltre alle frodi, possiamo evitare costi eccessivi per il richiamo di prodotti sul mercato che sfuggono al nostro controllo.

Tra le soluzioni logistiche per il settore del vino, spicca l'implementazione di un sistema di gestione del magazzino o WMS, che abbia un buon sistema di identificazione e codifica. Questo perché la sua corretta etichettatura può garantire inequivocabilmente l'origine dei prodotti, soprattutto se si tratta di vini di alta qualità. Inoltre, un sistema blockchain è perfetto per la tracciabilità. Questo perché tali processi diventano più trasparenti per il consumatore e più sicuri per i produttori grazie al suo sistema blockchain criptato.

Ilustración isométrica de la fabricación de vino. soluciones logísticas para el sector vitivinícola vector. soluciones logísticas para el sector vitivinícola

Leggi tutto

Quali sono i profili professionali più ricercati nella logistica?

perfiles-profesionales-de-logistica-1

Attualmente, il settore della logistica e dei trasporti sta diventando abbastanza rilevante a causa della crescita del commercio elettronico. Oltre al fatto che in Spagna è uno dei settori più importanti dell'economia, con un PIL del 10% e più di 500.000 spedizioni all'anno.

Guardando questo panorama, è possibile affermare che si tratta di un'industria che impiega più di 950.000 persone, una cifra molto attraente per chi desidera iniziare o cambiare la propria carriera professionale. Ma, nello specifico, quali sono i profili professionali nella logistica, ed è necessaria una formazione specifica per poter esercitare queste professioni?

Se sei interessato a conoscere i dettagli dei profili professionali più richiesti nella logistica, dai un'occhiata!

Addetto al magazzino

Questo è senza dubbio il profilo più ricercato nel settore della logistica. I loro compiti si basano sull'assistenza al carico e allo scarico dei camion, il controllo e l'ordine delle merci, il controllo dello stock dei prodotti, la loro preparazione e l'aggiornamento del registro di magazzino.

Questi profili professionali nella logistica richiedono almeno l'istruzione secondaria obbligatoria. Tuttavia, ci sono corsi di formazione specializzati come operatore di carrelli elevatori o addetto al magazzino che aiutano a fornire una solida base per il lavoro e a migliorare il curriculum. Senza dimenticare che devi avere la capacità fisica di spostare oggetti pesanti da un posto all'altro. cursos de formación especializados como la de carretillero o la de mozo de almacén que ayuda a tener una base sólida para el desempeño del trabajo y mejoran el currículum. Sin olvidar que se debe poseer la capacidad física para mover objetos pesados de un lugar a otro.

Operatore di carrelli elevatori

Il secondo profilo più ricercato nel settore è quello del magazziniere. Si tratta di persone che manovrano carrelli elevatori e sono responsabili della ricezione, del posizionamento di pacchi pesanti su pallet e della preparazione di ordini e imballaggi.

Nonostante ciò che il nome suggerisce, il professionista non si concentra solo su un compito specifico. Nel caso degli operatori di carrelli elevatori, svolgono altri compiti complementari come il controllo delle bolle di consegna. Per poter accedere a questa posizione, è necessario aver superato l'ESO e sottoporsi alla formazione sui carrelli elevatori per essere in grado di maneggiare i macchinari.

Ragazzo/ragazza delle consegne

Questo è probabilmente uno dei profili professionali nella logistica che ha guadagnato molta importanza negli ultimi anni a causa della notevole crescita del commercio elettronico. L'autista delle consegne ha il compito di portare la merce a destinazione e di pianificare gli orari e i percorsi più efficienti. Questo compito può essere reso molto più facile se si utilizza un ottimizzatore di percorsi.

Oltre a questo, organizza anche la merce nel suo furgone e comunica direttamente con i clienti, avendo un certo profilo da venditore. Per poter lavorare come venditore, hai bisogno di una patente B, di un furgone proprio e di tutti i documenti necessari per essere un lavoratore autonomo.

perfiles-profesionales-de-logistica-2

Leggi tutto

Chiavi per capire l'aumento dei prezzi del carburante

conductor-de-camión-sentado-en-su-cabina-de-camión-sintiéndose-preocupado-y-molesto-subida-del-precio-del-combustible

La gran subida del precio del combustible es un hecho, ya que está presente en nuestro día a día, además de preocupante. La mayoría de las personas están comentando por su gran impacto tanto a particulares como a empresas. Pero, ¿cuáles son las causas principales que nos ha llevado a este punto? ¿Qué consecuencias va … Leggi tutto

5 modi per ottimizzare i tuoi nodi logistici

ordenación-de-cajas-en-el-centro-logístico-nodos-logísticos

I nodi logistici sono noti per essere una parte fondamentale di tutti i processi coinvolti nella logistica. Vanno dalle fabbriche ai centri di distribuzione dell'ultimo miglio, incaricati di ricevere, immagazzinare e gestire l'intera distribuzione delle merci.

Tuttavia, tali operazioni spesso non sono ottimizzate. Pertanto, la qualità del servizio ai clienti si deteriora notevolmente a causa dei ritardi, della ridotta durata di conservazione dei prodotti deperibili, dell'avere un prodotto fuori stock per un periodo di tempo prolungato, tra gli altri.

Per i modi per ottenere il massimo dalla tua infrastruttura logistica, dai un'occhiata ai seguenti punti:

Progettare strategie di distribuzione

L'azienda potrebbe già avere le proprie strategie di distribuzione per la propria rete di nodi logistici. Tuttavia, dati i continui cambiamenti che possono interessare tutta la logistica, questi possono avere bisogno di essere aggiornati in base alle esigenze attuali.

Para ello, recopilar la mayor cantidad de datos posibles es esencial para conocer los siguientes pasos que se tienen que dar. De esta manera, se pueden diseñar estrategias eficientes para cubrir las necesidades de la mercancía y la distribución.

Definire gli indicatori di gestione

Come si dice spesso, il rendimento di un'attività non può essere valutato se non si assegnano indicatori chiave. Nella gestione di un'infrastruttura logistica, questo non fa eccezione e anche i KPI devono essere assegnati a tutte le operazioni per avere il loro monitoraggio a portata di mano.

Non serve solo a misurare le prestazioni della gestione dei beni. È anche molto utile per tenere sotto controllo i costi dei nodi logistici e la soddisfazione dei clienti, soprattutto in caso di reclami e problemi con i prodotti.

Fare l'ispezione delle infrastrutture

L'ispezione e la manutenzione delle infrastrutture dei nodi logistici sono indispensabili sia per la sicurezza del personale che per la sicurezza delle merci. Il mancato rispetto di questa regola può portare a gravi incidenti in entrambe le situazioni.

Leggi tutto

7 vantaggi di un TMS per aiutare il tuo business

Ilustración de vector de concepto abstracto de gestión de cadena de suministro - beneficios del tms

Probabilmente avete già sentito perché è così importante per la vostra azienda implementare un software di gestione dei trasporti a causa di tutti i vantaggi che un TMS fornisce. Grazie alla crescita dell'industria TMS, ci sono ora opzioni più accessibili per le piccole e medie imprese insieme alle grandi imprese.

Tuttavia, può sembrare complicato impostare un TMS e che ci vorrà del tempo per capire e far funzionare la sua interfaccia. Ma è vero il contrario: fa risparmiare tempo e denaro nelle vostre operazioni logistiche.

Se volete conoscere in dettaglio i benefici di un TMS, date un'occhiata ai seguenti consigli:

Unificare tutti i dati in un unico posto

Immaginate un TMS come una torre di controllo che unifica anche tutti i tipi di dati su un'unica piattaforma, dal produttore all'ultimo miglio. In questo modo, può essere visualizzato da un'unica piattaforma e mantenere le informazioni aggiornate in ogni momento.

Grazie a questa unificazione, i manager e il personale possono fare cambiamenti facilmente e con informazioni aggiornate. Dalle regolazioni dei percorsi all'implementazione di nuovi processi, questo è uno dei vantaggi chiave di un TMS per la vostra azienda.

Aumenta l'efficienza del magazzino

Essere aggiornati sul ciclo di vita degli ordini in tutta la catena di approvvigionamento dà una visione chiara dei bisogni futuri e anticipa quando l'inventario deve essere rifornito.

Avere il pieno controllo dei carichi che entrano ed escono dai magazzini aiuta a calcolare meglio la quantità di scorte necessarie per soddisfare la domanda senza ritardi e anche per evitare gli stock-out.

Non dimentichiamo nemmeno che tutto il tempo risparmiato sui compiti più automatizzati può essere investito in questo aspetto molto importante dell'intero processo logistico.

Risparmiare i costi di trasporto

È noto che una delle attività più costose dell'intero processo logistico è il trasporto, a causa del fatto che comporta carburante, distanze percorse, personale e altri costi. Si stima che rappresenti più del 50% del costo logistico totale di tutte le aziende.

Tuttavia, uno dei vantaggi di un TMS è che assiste nella pianificazione di tutti i carichi in modo che ogni viaggio sia utile e non si sprechi più denaro di quello che si potrebbe risparmiare. Inoltre, se ottimizziamo i nostri percorsi per questi carichi, saremo in grado di ridurre ulteriormente i costi.

Leggi tutto

5 soluzioni per i trasportatori per facilitare il loro lavoro

Ilustración de concepto abstracto de centro logístico vector gratuito - soluciones para transportistas

Uno dei momenti più critici della logistica è il trasporto delle merci in cui cerchiamo di operare con il minor disagio possibile per raggiungere con successo i nostri obiettivi. Anche i trasportatori sono una parte fondamentale di questo processo con molte battute d'arresto, quindi, è importante trovare soluzioni per i trasportatori.

I problemi che la maggior parte degli autisti incontra sono spesso fuori dal loro controllo e le loro cause principali sono il superlavoro e la mancanza di una gestione adeguata. Se volete conoscere le chiavi per aiutare i trasportatori nella loro gestione delle consegne e della guida, prendete nota!

Ottimizzazione dei percorsi

Gli autotrasportatori spesso lavorano contro il tempo per garantire che le consegne arrivino in tempo ai centri di carico e scarico, specialmente quelle su lunghe distanze. Di solito richiede molto lavoro per organizzare tutti i punti di destinazione per risparmiare tempo. Inoltre, sia gli spedizionieri che i trasportatori hanno orari di lavoro rigidi e limiti sui loro veicoli, il che rende ancora più difficile l'organizzazione.

Pertanto, un ottimizzatore di percorsi gioca un ruolo importante nel trovare il percorso più efficiente possibile tenendo conto dei vari vincoli e caratteristiche del carico, del veicolo e del conducente stesso. Ecco perché è una delle soluzioni più utili per i trasportatori.

Comunicare in tempo reale

Sulla strada e nelle città, molti tipi di incidenti possono accadere nonostante un percorso ben definito e un carico ottimizzato. Tutto questo lavoro sarà vano se non si mantiene una buona comunicazione in tempo reale.

Grazie alla digitalizzazione dell'industria, sono state sviluppate più soluzioni per i trasportatori che tengono il personale in contatto e possono inviare istantaneamente messaggi sullo stato della consegna. Dai ritardi della catena di approvvigionamento alle restrizioni del traffico e alle interruzioni, tutti coloro che sono coinvolti nel processo devono essere informati di qualsiasi imprevisto e creare strategie per evitarli il più possibile.

Aggiornamento dei veicoli

Date le crescenti restrizioni nelle città e sulle strade sulla circolazione di un certo numero e tipo di veicoli, è il momento di considerare tali soluzioni per i trasportatori come alternative che soddisfano i requisiti dell'etichetta ambientale.

Leggi tutto

Come Babbo Natale fa la sua logistica per Natale

Retrato de hombre en Traje de Santa Claus - logística para Navidad

È uno dei momenti più importanti dell'anno e Babbo Natale, con l'aiuto dei capi di ogni dipartimento, prepara con largo anticipo la logistica del Natale per far arrivare in tempo tutti i regali alle famiglie.

Guardando come è cresciuta la domanda negli ultimi anni, non è più sufficiente produrre e distribuire i giocattoli solo con la sua slitta. I processi logistici sono diventati sempre più complessi e impegnativi, così Babbo Natale ha un esercito di elfi e renne pronti a facilitare questa complessa logistica per il Natale.

Dalle materie prime

Quando Babbo Natale ha in mente un'idea per un nuovo giocattolo, lavora con il dipartimento di sviluppo per portare il prodotto in produzione. Si assicura che gli elfi ottengano le materie prime di cui hanno bisogno per la loro produzione grazie ai suoi buoni rapporti con i fornitori.

Per fare questo, i materiali viaggiano attraverso una complicata rete logistica dal momento in cui vengono estratti per essere lavorati in una fabbrica e così via fino ad arrivare nelle mani degli elfi, che realizzano il prodotto finale. Inoltre, il loro personale magico ha un magazzino per tutte quelle merci utilizzate nella fabbricazione di giocattoli.

Stoccaggio dell'inventario

Dalle materie prime ai giocattoli pronti per essere spediti, tutto questo inventario deve essere conservato nei rispettivi magazzini. Lì tutti gli articoli sono imballati, ordinati e ben disposti in modo che possano essere facilmente localizzati in un magazzino grande come quello di Babbo Natale.

Grazie agli ultimi progressi tecnologici, Babbo Natale non ha esitato ad automatizzare i sistemi di ordinazione e ad ottimizzare i database delle scorte per avere un controllo totale dell'inventario ed evitare stock-outs.

Processi operativi nel magazzino

Quando uno delle migliaia di magazzini che Babbo Natale ha in tutto il mondo ordina una certa quantità di giocattoli, gli elfi responsabili del magazzino si mettono al lavoro. Prima di tutto, controllano lo stock disponibile, localizzano l'ordine e lo imballano con cura in modo che i prodotti non siano danneggiati nel trasporto. Per fare questo, un ottimizzatore di picking è molto utile per localizzare rapidamente l'inventario.

Leggi tutto

Crisi della filiera

crisi della filiera - 01

La crisi della filiera globale è già più che evidente e tutti i media ne fanno eco. Una ripresa economica che colpisce in modo disomogeneo e che mentre in alcuni Paesi si riattiva in altri, la mancanza di approvvigionamenti sta creando scompiglio.

La carenza di conducenti di mezzi pesanti sta causando strozzature di difficile soluzione. Gran parte del prodotto rimane in fabbrica, in quanto non può uscire a causa di problemi di trasporto e fornitura.

Ciò sta inducendo le grandi aziende a iniziare a lavorare direttamente con i rivenditori per garantire l'approvvigionamento.

Leggi tutto